Fai da te   Camper



Quale pannello solare istallare sul camper
  7 1

Descrizione

 

 

Pannelli solari in camper

In piena crisi energetica mondiale, l'energia solare emerge come una delle migliori alternative. Più sorprendente: è in Germania (paese poco conosciuto per il sole) che il fenomeno è in maggiore sviluppo.  Vuol dire che non è necessario avere bel tempo per tutto l'anno per godere della manna solare, a condizione,  di  selezionare accuratamente le attrezzature con le dovute conoscenze tecniche

 

Tensione

Le celle sono collegate in serie per produrre nel migliore dei casi 0,6 volt ciascuna. Si conta di solito 36 celle per pannello. Questo permette teoricamente una tensione di circa 21 volt. Questo avviene raramente. Tuttavia, per l'uso che ne facciamo (carica batteria), è sufficiente. Dal momento che questa operazione, non è necessario avere una corrente di carico superiore a 14,5 V. Infatti tutti i volt prodotti al di là di questa soglia sono bloccati dal regolatore e quindi inutilizzati e viene convertita in calore. Possiamo supporre che un pannello di 75 watt in esecuzione a pieno gas produce una corrente di 21 V. L'uscita corrente di carica di questo pannello sarà 75: 21 = 3,57 Ampere. Un altro gruppo di 75 W produce una corrente di   15 V uscita: 75: 15 = 5 A per la batteria! Un produttore di kit solari come Alden ha capito e ora offre pannelli appositamente progettati per ricaricare le batterie solari 12 V.

Power

La potenza di una cella solare dipende principalmente dalla superficie esposta e la qualità delle celle di produzione. Ma contrariamente alla credenza popolare, un pannello di 75 W cristallo singolo ha la stessa potenza di un modello di 75 W policristallino (unica performance che siano separate). In particolare, è importante scegliere la giusta potenza. Un consiglio per avere una maggiore efficienza, è preferibile installare due piccoli pannelli da 50 W piuttosto che uno grande da 100 W. In effetti, immaginare che due o tre celle di un pannello di grandi dimensioni sono mascherati da un'ombra: la produzione si arresta immediatamente. Se per un prezzo quasi identico, si era accoppiato (in parallelo) due pannelli da 50 W, avete ancora la metà del carico! Pensateci.

Performance

 

Il rendimento è una percentuale utilizzata per definire la qualità dei pannelli. Esso rappresenta la quota di energia dal sole (circa 1 kW / m in condizioni normali), catturato dalle cellule. Purtroppo, questa cifra è raramente fornita dai produttori.

Qualità delle cellule

Le cellule sono prodotte da due processi che il novizio può riconoscere dal colore: grigio scuro uniforme per il policristallino e blu per il monocristallino. Alcuni anni fa, il singolo era ancora considerata il non plus ultra. Ma i progressi tecnici compiuti il policristallino è ormai quasi buono come il suo rivale. Si presume comunque che il monocristallino rimane più sensibile alla luce bassa, dovrebbe caricare meglio in inverno.

Fisso o regolabile?

Le prestazioni in piena estate sono molto simili tra il pannello posizionato piatto o un pannello girevole. Tuttavia, in inverno, quando la curva del sole è molto bassa, il pannello regolabile, in quanto estende l'intervallo di tempo di carico, aumenta notevolmente le prestazioni rispetto ai sistemi convenzionali. In montagna, dove la "finestra" di esposizione delle cellule è relativamente piccola, solo un kit girevole è in grado di ricavare energia massima di queste poche ore di sole.

Sistemi di guida

Il sistema di guida possono essere più o meno sofisticati. Nella maggior parte delle situazioni, i modelli  manuali possono adempiere al loro ruolo magnificamente. Per gli amanti della comodità, ci sono dispositivi di orientamento diversi che vanno dalla semplice elevazione elettrica kit unilaterale pannello dotato di un computer permettendo di monitorare automaticamente il percorso del sole.

Sezione del cavo

La sezione del cavo tra il pannello e la batteria dovrebbe essere sufficiente (2,5 mm ² minimo) e la distanza più breve possibile. Si deve anche stare attenti al foro praticato per far passare i cavi e l’installazione sul tetto per evitare infiltrazioni.

Regolatore

Il regolatore è fondamentale, aiuta a prevenire sovratensioni e quindi il riscaldamento della batteria. Ci sono molti modelli più o meno sofisticati che permettono il collegamento di più moduli in parallelo e nello stesso tempo assicurare il sostegno di alcune batterie, per esempio, la priorità.

Booster

È possibile sostituire il controller tradizionale con una spinta, come l'i-Boost Alden. SCiò fornisce un rendimento maggiore fino al 30% del carico!

Batteria

La batteria ausiliaria per un solare kit dedicato sarà necessariamente a scarica lenta (chiamato anche batterie solari) per assorbire eventuali cariche.

Ultimi inserimenti

Keyword density