Destinazioni Estero   Viaggi



Viaggio in camper Normandia Bretagna Castelli della LoiraA – CASTELLI DELLA LOIRA
  2 0

- P  R  O  G  R  A  M  M  A - - NORMANDIABRETAGNACASTELLI  DELLA  LOIRA -

Programma degli itinerari giornaliere ( gg. 13 + viaggio andata e ritorno )

 1° Giorno dopo un lungo viaggio  arrivo ad HONFLEUR (POUISTREHAM - RIVA –BELLA - 

* * * N O R M A N D I A * * *

 Alla scoperta dei luoghi legati al D-Day che comprende le spiagge dello sbarco e le cittadine teatro della cruciale battaglia di Normandia (giugno-agosto 1944)

¯  HONFLEUR

La più elegante e affascinante località della costa normanna , tradizionale centro di pesca sulla riva meridionale dell’estuario della Senna, che fu nei secoli punto di partenza di molti esploratori verso sconosciute terre dell’Ovest.


Cosa vedere:

Ponte de Normandie: nuovissima costruzione che collega Honfleur a Le Havre.
Lungo 2.142. m ; campata centrale di 856 m (record mondiale), largo 22 m . Altezza dei piloni 214 m ; 95 m sopra la Senna. Lunghezza delle sole rampe di accesso : 2735 m con 40.000 T di carico ai piedi di ogni pilone. L'attraversamento con i veicoli è a pagamento.

Se c’è tempo visitareLa citta vecchia, nel romanico quartiere di Sainte-Cathèrine si osservano, lungo le viuzze e le strade mediovali, graziose case a graticcio. In Rue de la Ville si osservano gli antichi e ben conservati fondachi del sale.


Dove sostare :

AS -Possibilità di sosta notturna nell'ampio parcheggio (con fontanella dietro al chiosco) e percorso di visita sopra e sotto il ponte, l'attraversamento con i veicoli è a pagamento.


¯  OUISTREHAM - RIVA -BELLA

Cittadina portuale normanno, punto d’arrivo di molte linee di navigazione dalla vicina Gran Bretagna. La vicina Riva-Bella praticamente unita ad essa, è apprezzata stazione climatica e balneare della Côte de Nacre.

Visitare 'Le Grand Bunker', dove era il quartier generale tedesco; da qui venivano comandate le batterie poste sull'estuario del fiume Orne. È in pratica un complesso di cemento armato che si eleva per cinque piani pieno di oggetti d'epoca e ricostruzioni di vita all'interno. Museo della 4° Divisione e il Muro Atlantico – Sul luogo merita una visita la romanica chiesa di Saint-Samson del XII secolo.

 

 

2° Giorno - OUISTREHAM - RIVA -BELLA   - COURSEULLES-SUR-MER  ARROMANCHES-LES-BAINS - LONGUES SUR MER - PORT-EN-BESSIN - SAINTE-MERE-EGLISE -                                  Km. 95

 

 Vosa vedere:

 

¯  COURSEULLES-SUR-MER

In questa località transitano imbarcazioni da diporto e yacht, e la cittadina è anche nota per la sua attività di ostricoltura.

Un carro armato tedesco e divenuto una sorta di obelisco commemorativo della grande battaglia; sulla Juno Beach, una postazione tedesca in cemento armato e una croce di Lorena ricordano lo Sbarco.


¯  ARROMANCHES-LES-BAINS :

Musèe du Dèbarquement (visite : maggio-settembre, ore 9-18/19) è il  museo del "D DAY" (sbarco alleato in Normandia) ed  è il più visitato- espone fotografie, armi, oggetti militari e modelli in scala del gigantesco porto artificiale, costruito per lo sbarco di mezzi pesanti. Dal parcheggio il paese, che si domina dall'alto, è raggiungibile a piedi. Da visitare, nei pressi del parcheggio il nuovo 'Cinema Arromanches 360°

 

Dove sostare:

AS - Tranquillo parcheggio panoramico (specifico per camper) anche per la notte, lo si trova 1 km prima del paese di  Arromanches-les-Bains  (venendo da est)

 

¯  LONGUES sur MER:

in piena campagna ci sono ancora quattro batterie tedesche (complete di cannoni), oltre ad una direzione di tiro.

Poco oltre, c'è un ampio e curatissimo cimitero militare americano. È situato proprio sopra la lunghissima spiaggia di OMAHA BEACH, (attenzione chiude alle 18) dove sono morti migliaia dei diecimila ricordati con le croci bianche (9387 in marmo di Carrara) nel cimitero.


¯  BAYEUX:

visitare il «Musée de la Tapisserie» ove si può ammirare l'arazzo del 1066 lungo ben 70 m. e che ha per soggetto le imprese di Guglielmo il Conquistatore (Guillome);

 

¯  PORT-EN-BESSIN : Postazioni fortificate tedesche.

 

¯  SAINTE-MÈRE-EGLISE : 

è stata resa famosa dal Kolossal « Il giorno più lungo ». Qui alle 4 e mezzo del 6 giugno 1944, due ore prima che i soldati toccassero le spiagge, arrivò inaspettatamente una ‘pioggia’ di paracadutisti americani; in ricordo dell’avvenimento, persino l’edificio che ospita il Musèe des Troupes aèroportèes (visita maggio-settembre, 9-18,45) ricco di cimeli  ha la forma di un paracadute.

Si ricorda che uno di loro rimase appeso al campanile per due ore.

 

Dove sostare :

AS - Possibile la sosta notturna nell’ampia piazza antistante il museo.

 

 

3°GIORNO - SAINTE-MERE-EGLISE - LE MONT SAINT MICHEL

Km. 120

 

Vosa vedere:

 

¯  LE MONT SAINT MICHEL :

sopra uno scoglio di granito è lo spartiacque tra la Bretagna (a sx) e la Normandia (a dx).
si erge lo scenografico complesso dell’abbazia a scarpata. Attorno, un paesaggio sempre mutevole e vario, dove le maree più profonde d’Europa (con un dislivello di ben 14 m) scoprono banchi di sabbia a 15 km di distanza.

Da visitare soprattutto l'Abbazia (€ 7,00) per la sua ricchezza architettonica interna, il suo chiostro sospeso, le sue terrazze panoramiche da cui si domina a 360 gradi sulla pianura o sul mare (a seconda della marea).

NB - per un percorso guidato gratuito ed in italiano occorre prenotarsi.

 

Per avere un quadro piacevole del paese è bene visitarlo nelle sue stradine tortuose la sera dopo cena quando il traffico 'pedonale' è minore: di giorno infatti c'è una tale ressa di visitatori e venditori/imbonitori da far passare la voglia di arrivare in cima all'abbazia.

Ammirare di notte il paese illuminato fino alle ore 23, e naturalmente la scenografica marea nella baia.

Fare attenzione alle ore delle maree per parcheggiare nei piazzali alluvionali, altrimenti parcheggiare sulla strada/diga.

Curiosità : è previsto nell'arco di cinque anni l'abbattimento di questa strada sopraelevata che conduce all'unico ingresso del paese. Ciò permetterà all'alta marea di far circondare completamente l'isola nella convinzione che la bassa marea trascini poi al largo una maggiore quantità di fango. Altrimenti, a lungo andare, l'isola non sarebbe più tale. Quindi nel prossimo futuro avremo un parcheggio molto più arretrato, un ponte pedonale e l'isola potrà essere raggiunta grazie ad un servizio navetta dal parcheggio.

 

Il tratto di costa tra Le Mont St. Michel e St. Malò va percorso molto lentamente perché merita di essere visto sia durante l'alta che la bassa marea


Dove sostare :

 

AS – Possibilità di pernottare a pagamento

CS - Camping -  Saint Michel (euro 22.80)

CS - Mont Saint Michel camper service a Sairs sulla RN 176

 

Vedi tutto il viaggio


Nazioni

Ultimi inserimenti

Keyword density