Destinazioni Estero   Viaggi



Informazioni viaggio Ungheria
  0 0

Informazioni viaggio Ungheria (H)

Dal 1 gennaio 2011 entra in vigore, in Ungheria, una legge che introduce misure più restrittive di sanzionamento delle infrazioni al Codice stradale.
Potranno essere pertanto rilasciate contravvenzioni da 10 fino a 800 mila HUF per infrazioni quali la guida in stato di ebbrezza (si ricorda che il tasso di tolleranza e' dello 0%, quindi si raccomanda di non bere assolutamente alcolici, neppure in piccole quantità, prima di mettersi alla guida), l'eccesso di velocità, il mancato allacciamento delle cinture di sicurezza, etc.
Il mancato pagamento della contravvenzione può comportare anche il sequestro dell'autovettura da parte delle Autorità di Polizia.

Si segnalano altresì, nei confronti dei turisti, frequenti episodi di adescamento a scopo di estorsione da parte di ragazze, soprattutto nelle strade del centro della Capitale, con conseguente invito ad accompagnarle in locali pubblici, ristoranti, night-clubs e bar.
I suddetti locali, che non espongono il listino prezzi ai clienti, presentano - a fine consumazione - conti spesso esorbitanti. In alcuni casi, la somma richiesta è estorta con minacce o con accompagnamento forzato al più vicino bancomat. Si raccomanda, pertanto, di adottare misure di prudenza durante la permanenza e di diffidare di simili inviti  e si esorta alla massima circospezione, soprattutto nelle ore notturne, a causa del crescente aumento della  criminalità.
In caso di problemi, si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia per la necessaria assistenza.


INFORMAZIONI PER VIAGGIO


Fuso orario: stesso orario rispetto all'Italia.

Lingue: Ungherese. Diffusa la conoscenza delle lingue inglese e tedesca.

Moneta: Fiorino ungherese (Forint)

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 0036

Telefonia: La rete GSM è operativa, ma non copre l'intero Paese.
Rete Pannon 0036 20; Rete Vodafone 0036 70; Rete T - Mobile 0036 30.

INFORMAZIONI GENERALI

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.
E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità, da poter esibire in caso di richiesta da parte delle autorità locali. Il Paese fa parte dell’UE.
Con l’entrata del Paese nell’area Schengen sono stati eliminati i controlli alle frontiere terrestri, marittime e aeroportuali.
Per  le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.
Si suggerisce ai viaggiatori in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata di prendere visione di quanto segnalato
A seguito dei ripetuti disagi, verificatisi ai danni di numerosi connazionali per il mancato riconoscimento delle carte di identità valide per l’espatrio prorogate (cartacee rinnovate con il timbro o carte elettroniche rinnovate con il certificato) da parte di alcuni Paesi, il Ministero dell'Interno ha emanato la Circolare n. 23 del 28.7.2010, con la quale ha comunicato che i possessori di carte d’identità rinnovate o da rinnovare possono richiedere al proprio Comune di sostituirle con nuove carte d'identità, la cui validità decennale decorrerà dalla data del nuovo documento.
E’ buona regola, in ogni caso, prima di recarsi all’estero, informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l’ingresso.
Ad ogni buon fine, si consiglia ai viaggiatori diretti verso le varie destinazioni estere di munirsi comunque di passaporto (la cui validità residua sia quella richiesta dal Paese di destinazione). Il passaporto resta infatti il principale documento per viaggi all’estero e non sono molti i Paesi che accettano carte d’identità.



Viaggi all’estero dei minori:
La normativa italiana prevede che anche i minori diretti all’estero siano muniti del proprio passaporto e/o della carta d’identità valida per l’espatrio. Al fine di evitare problemi alle frontiere, si raccomanda vivamente di informarsi - prima del viaggio - presso l’Ambasciata / Consolato del Paese che si intende visitare e presso la Questura o il Comune di residenza preposti al rilascio di tali documenti.


Visto di ingresso: non necessario.

Formalità valutarie e doganali: Nessuna formalità in particolare. I cittadini comunitari possono importare e/o esportare Euro o Fiorini ungheresi in quantità illimitata.
Tutti i viaggiatori extracomunitari che entrano in territorio UE o ne escono con una somma pari o superiore a 10.000 Euro sono tenuti a dichiararla alle autorità doganali conformemente al Regolamento (CE) n.1889/2005, che é entrato in vigore dal 15 giugno 2007. Stesso obbligo vale per i viaggiatori UE che dall’Ungheria sono diretti verso Paesi extracomunitari o entrano in Ungheria da Paesi extracomunitari (ad es. Serbia e Ucraina).
Per informazioni al riguardo, è possibile chiamare i numeri di telefono 00361 3016950 oppure 3016951. Per chi chiama dall'Ungheria è attivo il numero verde 06-40-346262
(e-mail:vam.info@vam.gov.hu; vam.info@mail.vpo.hu).
È possibile effettuare il cambio di valuta  presso le banche, presso i cash points o gli uffici di cambio. Le Banche sono aperte dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 16.00. Le carte di credito sono generalmente accettate, sebbene alcuni esercizi commerciali esigano ancora solo il pagamento in contanti. Sono in costante aumento gli sportelli bancomat. I Travellers’ Cheques e gli Euro Cheques si possono cambiare in banca (la commissione prevista è di circa l’1%).

Regole per i viaggiatori all’interno dell’Unione Europea
In generale, i quantitativi ammessi che non costituiscono oggetto di attività commerciale sono i seguenti:
Tabacchi:
- 800 sigarette
- 200 sigari, 400 piccoli sigari
- 1000 grammi di tabacco da fumo
Alcolici:
- 110 litri di birra,
- 20 litri di prodotti alcolici intermedi (liquori ecc.),
- 10 litri di prodotti alcolici (superalcolici)
- 90 litri di vino (di cui, al massimo, 60 litri di spumante)
Dal 1 gennaio 2010 è venuta a cessare la limitazione, valida fino alla fine del 2009, del quantitativo di sigarette che si potevano introdurre da Romania e Slovacchia. (Fino alla fine del 2009, infatti, coloro che entravano nel Paese provenienti da Romania e Slovacchia potevano detenere un massimo di 200 sigarette; oltre tale quantitativo era imposto il pagamento di un’apposita accisa).

Avvertenze:  si avvisa l’utenza che le Autorità doganali e fiscali ungheresi congiuntamente all’Ente di Gestione della rete stradale nazionale hanno aumentato i controlli relativi alla pesatura degli automezzi pesanti.
Si raccomanda pertanto la stretta osservanza delle norme vigenti. Link:
www.ambbudapest.esteri.it/NR/rdonlyres/ACA52359-937E-4FE1-9BF4
-5F6973C2D7AF/0/pesoautomezzipesanti.

SICUREZZA

 

Furto o smarrimento di documenti

A partire dal 28 maggio 2011 (a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs n. 71/2011), in caso di smarrimento o di furto dei documenti di viaggio, l'Ufficio consolare italiano in loco potrà emettere - previa autorizzazione dell'Autorità italiana competente - un nuovo documento oppure rilasciare un documento di viaggio provvisorio (ETD - Emergency Travel Document). Conformemente alla normativa europea, tale ultimo titolo (ETD) potrà essere valido per il solo rientro in Italia o verso lo Stato di residenza permanente del connazionale o ancora, eccezionalmente, verso un’altra destinazione.
In ogni caso, sarà necessario presentarsi presso l'Ufficio consolare muniti, ove ammesso dalla normativa locale, della denuncia alle Autorità locali, di due foto formato tessera e di ogni altro documento (codice fiscale, tessera sanitaria, patente di guida, documenti emessi da altre amministrazioni etc.) o di testimoni che agevolino l'Ufficio consolare nella procedura di identificazione della persona.
Anche a tal fine, si consiglia sempre di conservare, in un luogo diverso dal quello in cui si custodiscono i documenti originali, una fotocopia dei documenti più importanti (passaporto, carta d'identità, carta di credito) per facilitare le procedure di assistenza. Si informa che, nei giorni prefestivi e festivi, tale forma di assistenza potrebbe essere preclusa a causa della chiusura degli Uffici stessi e differita, tranne che in situazioni di comprovata emergenza, al primo giorno lavorativo utile.

La situazione di sicurezza nel Paese è complessivamente buona.

AVVERTENZE:
E’ vietato effettuare il cambio  valuta presso privati e per strada.

E’, infine, sconsigliato lasciare incustoditi valori e documenti personali nei propri camper.

Furto/smarrimento documenti:  in caso di furto o smarrimento di documenti o oggetti personali, gli interessati devono prima di tutto recarsi presso la più vicina centrale di Polizia per effettuare la denuncia (la stazione di Polizia fornisce un interprete), che verrà rilasciata in lingua ungherese. Successivamente, ci si dovrà presentare al Consolato, con 2 foto tessera, per ottenere il documento di viaggio valido per il solo rientro in Italia (e non per la prosecuzione di eventuali tour in altri Paesi europei), che é valevole per un massimo di 3 giorni. Durante il fine settimana e nelle ore di chiusura degli uffici consolari, il servizio  è assicurato da un funzionario di turno.

Sulle autostrade si verificano furti a danno di cittadini stranieri da parte di bande di malviventi che adescano le proprie vittime con banali pretesti (segnalano, ad esempio, problemi a pneumatici per indurli alla sosta e poi derubarli). Si raccomanda, pertanto, massima cautela e attenzione durante i viaggi in auto.

SANITÀ

L'assistenza sanitaria pubblica è adeguata, con sufficiente disponibilità di medicinali. Sono presenti numerose strutture ospedaliere ed ambulatoriali anche se con attrezzature non sempre dell'ultima generazione.

Non sono necessarie vaccinazioni preventive né particolari precauzioni igienico-sanitarie.

I cittadini italiani che si recano temporaneamente per studio, turismo, affari o lavoro nel Paese possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, se in possesso della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128.
Coloro che non l'avessero ancora ricevuta o smarrita possono rivolgersi alla propria ASL  per le informazioni del caso, si consiglia di consultare anche il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).

Si suggerisce di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche quelle per l’eventuale rimpatrio sanitario del malato.

VIABILITÀ

Patente
Italiana

Assicurazione
L'assicurazione italiana è valida anche in Ungheria.

Uso di un veicolo da parte di una persona diversa dal proprietario Un veicolo importato temporaneamente può essere guidato solo da chi l'ha importato. Il veicolo dovrà essere riesportato dalla medesima persona.

Delega a condurre: Si ricorda a chi guida all'estero un veicolo non proprio che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio.

Rete autostradale
È obbligatorio acquistare la vignette elettronica di pedaggio autostradale per circolare  sul 70% delle autostrade ungheresi e su alcune strade statali; la lista è alla pagina www.motorway.hu.

La "vignette" è in vendita ( con pagamento in fiorini o con carta di credito) presso le agenzie delle società autostradali, i 24 uffici dell'A.C. ungherese (MAK), le maggiori stazioni di servizio situate in autostrada, nonché alcuni uffici degli A.C. austriaco e slovacco. Può anche essere acquistata online
alla pagina www.autopalyamatrica.hu
Delle brochures sono distribuite alle frontiere d'ingresso nel Paese ed informazioni sono disponibili all'interno del Paese al numero 06 40405060

Costo "vignette" 2010 per moto, autovetture e veicoli fino a 3,5 t, (compreso rimorchio e caravan)
-validità 10 giorni: 2.550 HUF;
-validità mensile: 4.200 HUF;
-validità annuale: 37.000 HUF

Per questi veicoli è anche disponibile una vignette per 4 giorni al costo di
 -dal 1 gennaio al 30 aprile       1.170 HUF
- dal 1 maggio al 30 settembre 1.530 HUF
 -dal 1 ottobre al 31 dicembre  1.170 HUF

Multe ingenti in caso di mancato possesso della "vignette", accertato dalla polizia ungherese.

Dal 1 gennaio 2008 tutti i veicoli commerciali ( esclusi quindi quelli per trasporto persone) oltre le 3,5 t devono acquistare la "vignette" anche per 42 sezioni di strade di grande importanza; vedi pagina www.motorway.hu

Comune di Budapest:
Dal 1 Marzo 2008, ai sensi della decisione del Consiglio Comunale di Budapest del 28 febbraio, il trasporto merci nelle aree di limitazione di passaggio di camion di peso superiore a 12 tonnellate - fanno eccezione solo alcuni percorsi di transito - è possibile solo previo permesso.
I permessi possono essere richiesti al Parking Kft: www.parking.hu (sito in lingua ungherese, inglese e tedesco).

Per ulteriori informazioni rivolgersi alle associazioni ungheresi di categoria (Federation of International Private Transporters; www.nit.hu , Associazione dei Trasportatori Ungheresi: www.mkfe.hu , nonchè al Parking Kft. 

Tasso alcolemico
Sono previste  multe elevateper eccesso di velocità e guida in stato di ebbrezza. In questo, come in qualsiasi altro caso di infrazione del codice stradale da parte di stranieri, la Polizia procede con il ritiro del passaporto fino al pagamento della sanzione in valuta locale. È assolutamente proibito guidare dopo aver assunto alcolici in qualsiasi quantità. Vige un regime di “tolleranza zero” verso i guidatori che consumano alcolici.
 Infatti, la normativa al riguardo é molto piú restrittiva in Ungheria che in Italia e, a volte, puó accadere che in alcuni ristoranti siano gli stessi camerieri ad avvisare i clienti guidatori di evitare di bere alcolici. Il tasso alcolico non deve superare 0,8 mg/litro sangue (esame sangue), oppure 0,5 mg/litro aria (esame volumetrico). Se il tasso è superiore a 0,08%, dovrà affrontare il processo. Si è egualmente punibili se si permette di guidare ad una persona in stato d'ebbrezza o sotto gli effetti di una qualsiasi droga. Si consiglia di non bere piú di un bicchiere piccolo di birra durante il pasto e attendere almeno 3 ore per la completa metabolizzazione prima di riprendere la guida.

Nei rapporti con gli organi di Polizia e con le Autorità di frontiera non si ravvisano particolari difficoltà. E' il caso di segnalare, tuttavia, che queste ultime operano approfonditi controlli sui veicoli con targa estera - soprattutto se di grossa cilindrata -  comportando lunghe attese.

Equipaggiamento obbligatorio 
Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio.

Cinture di sicurezza, seggiolino per bambini: è obbligatorio indossare le cinture su tutti i sedili. Un bambino sotto 1,50 m deve viaggiare assicurato da un sistema di ritenuta adatto al suo peso.
 Un bambino di meno di tre anni deve obbligatoriamente essere protetto da un sistema di ritenuta adatto. Può viaggiare sul sedile anteriore a condizione che sia su un seggiolino posizionato con le spalle alla strada e che non vi sia un airbag o che sia disattivato. Un bambino oltre i 3 anni ed oltre 1,35 m di altezza può viaggiare sul sedile posteriore ed utilizzare una cintura di sicurezza.

Triangolo: obbligatorio a bordo.

Valigetta di pronto soccorso: obbligatoria a bordo.

Pneumatici: spessore minimo del battistrada 1,6 mm.

Luci: fuori degli agglomerati urbani tutti i veicoli a motore devono avere le luci anabbaglianti accese 24 ore su 24, anche sulle autostrade. Gli abbaglianti sono vietati negli agglomerati urbani.

Equipaggiamento invernale
I pneumatici chiodati sono vietati. Le catene possono essere utilizzate solo su strade innevate. Il limite di velocità con catene montate è di 50 km/h.

Trasporti interni
Rete di trasporti pubblici molto efficiente.

Collegamenti con l'Europa: giornalieri ed assicurati con  treno, pullmann e aereo


 AMBASCIATE E CONSOLATI

Ambasciata d'Italia a BUDAPEST
Stefania Ut. 95
1143 Budapest, Ungheria
Tel.: +36 1 4606201
Fax:           4606260
E-mail: ambasciata.budapest@esteri.it
e-mail consolato consolare.ambbudapest@esteri.it

Sezione Consolare: Fax 0036/1-4606290

UFFICI CONSOLARI

Vice Consolato Onorario d’Italia a Pecs:
Megye utca, 21;Tel/fax:0036-72-224548

Console Onorario d’Italia a Nyíregyháza:
Széchenyi u.2.II em. - 4401 Nyíregyháza;
Tel./Fax 0036 42 311130; cell. 0036 30 9429553;
e-mail: consolato@consolatoit.hu

Console onorario d'Italia a Szeged:
Dugonics Ter 2 - 6722 Szeged
Tel. (0036) 62/423255; fax 62/544375
e-mail paljozsef@freemail.hu

 INDIRIZZI UTILI

Telefoni utili

Pronto soccorso: 104
Polizia: 112 o 107 Pompieri: 105
Soccorso stradale (24h su 24): 188 o 1-345 1755 in tutto il paese con personale parlante lingue straniere.

NUMERO UNICO DI EMERGENZA 112
Si segnala che è possibile contattare gratuitamente i servizi di Pronto Intervento in qualunque Paese dell’Unione Europea, componendo il numero 112 da qualsiasi telefono fisso o mobile.
Il numero 112 è disponibile 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Il servizio, gestito dalle Autorità locali, è offerto nella/e lingua/e ufficiale/i del Paese e spesso anche in una lingua veicolare.

Pronto soccorso: 104 (ambulanza)
Polizia: 112
Pompieri: 105

Automobile Club: Magyar Autóklub (MAK)
Romer Floris utca 8
1024 Budapest
tel. +36 1 345 1800
Informazioni di transitabilità +36 1 3451777 (in inglese e tedesco)

Indirizzi utili in Italia

Per gli  indirizzi  e recapiti delle  Ambasciate e dei Consolati del Paese accreditati in Italia consultare il sito:
www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Italiani/
RappresentanzeStraniere.htmd

 Ufficio del Turismo Ungherese:
- Via Alberto da Giussano 1 20145 Milano; Tel. 02/48195434 Fx 02/48010268 - Via Monti Parioli 38 00191 Roma; Tel. e Fx 06/3212409

 Nota bene:

Le schede e gli avvisi per i viaggiatori che si recano all'estero sono basati su informazioni ritenute affidabili e disponibili alla data della loro pubblicazione e sono curate dal Ministero degli Affari Esteri e dall'ACI nell'ambito delle rispettive competenze.
Si ritiene opportuno porre in evidenza che le situazioni di sicurezza dei Paesi esteri possono rapidamente variare e che, nonostante la massima attenzione nel reperire le informazioni, i dati sono suscettibili di continue modifiche e aggiornamenti.
Sulla base di tali considerazioni è demandata ai singoli viaggiatori ogni decisione in merito al viaggio da intraprendere.

 

 

Informazioni turistiche Ungheria | Informazioni Budapest | Documenti sanitÓ viabilitÓ Ungheria |

Nazioni

Ultimi inserimenti

Keyword density