Destinazioni Italia   Viaggi



Weekend in Camper Abbadia di Fiastra Marche 2012
  0 0

 Weekend in Camper Abbadia di Fiastra Marche 2012

 

Dal 27/07/2012 al 29/07/2012

 

Camper Rimor 678 del 2004 equipaggio Mauro, Rita, Gloria e Alessia.

 

Come al solito ci siamo messi in marcia venerdi sera dopo aver cenato. Dato che la strada da fare è poca, ce la siamo presa comoda, la nostra destinazione è Abbadia di Fiastra. Il nostro amico Stefano ce ne ha parlato con tanto entusiasmo e ci ha convinto. Siamo arrivati intorno alle 23.15 ci siamo sistemati per la notte nell'Area Sosta Camper posta dietro l'abbazia in compagnia di altri quattro camper (Area Sosta gratuita con carico e scarico piuttosto comodo sempre gratuito, fondo erboso, piazzale poco illuminato). Dopo una notte tranquilla abbiamo fatto colazione e via ad esplorare il posto. Abbiamo subito dato un'occhiata alla chiesa abbaziale bella e austera come ci si poteva aspettare da una chiesa cistercense.

Usciti dalla chiesa ci siamo fatti una bella passeggiata nella Riserva Naturale Abbadia di Fiastra e Alessia per la prima volta ha rinunciato al suo passeggino, peccato che non avessimo con noi le nostre bici, infatti all'interno della Riserva ci sono dei percorsi ciclabili molto frequentati e quindi probabilmente molto belli.

La giornata è molto calda e tornati al camper mi sono spostato vicino ad uno dei pochi alberelli dell'Area Sosta. Abbiamo pranzato, ovviamente fuori dal camper e devo dire che il posto è piuttosto ventilato e se non fosse per le temperature africane di questa estate si starebbe piuttosto bene.

Dopo pranzo abbiamo deciso con Rita di recarci a Civitanova Marche per fare un po' di shopping, procrastinando la visita del Monastero a domani mattina. Era già da un po' che io e Rita volevamo fermarci in prossimità dell'imbocco dell'Autostrada di Civitanova Marche avendo notato numerosi outlet e negozi di ogni tipo e devo dire che l'idea è stata buona infatti siamo ritornati all'area sosta Camper di Abbadia di Fiastra soddisfatti e con il portafogli più leggero. Alessia subito dopo cena è crollata e dopo una doccia ristoratrice io e Gloria abbiamo fatto due passi e poi a nanna. Domenica mattina alle nove eravamo già davanti all'entrata del Monastero in attesa dell'apertura.

Devo dire che la visita del complesso monastico (molto ben restaurato) vale il costo del biglietto, ed anche Gloria e Ale (senza passeggino) sono rimaste affascinate. Con lo stesso biglietto abbiamo visitato anche il Museo della Civiltà Contadina ed è stato simpatico spiegare a Gloria e Alessia che quello che vedevano li faceva parte dell'infanzia delle loro nonne. Anche il Centro Visite ha attirato l'attenzione delle nostre bimbe per la presenza di pannelli, depliant, video e giochi di vario genere (qui si possono noleggiare delle bici).

Il tempo è passato piacevolmente e velocemente ed è quasi ora di pranzo, ritorniamo al camper e mentre io e Rita ci prepariamo, Gloria e Ale cercano di richiamare l'attenzione di alcuni cavalli che si trovano all'interno di un grosso recinto confinante con l'area sosta camper. Con molta probabilità, insieme ai cavalli, nella stessa stalla, ci dovrebbero essere anche dei somari e dei pavoni, che abbiamo solo sentito.

Abbiamo pranzato e poi abbiamo iniziato a prepararci per il rientro, la giornata è veramente molto calda anche se ventilata.

Sulla strada del ritorno, in lontananza abbiamo iniziato a vedere dei nuvoloni neri, infatti arrivati a Colfiorito hanno iniziato a cadere le prime gocce di pioggia... finalmente.

Abbadia di Fiastra | weekend marche |

Regioni

Ultimi inserimenti

Keyword density